Baklava, il dolce del Mediterraneo

WikiSezak

Baklava, il dolce del Mediterraneo

Il baklava è un dessert cotto in forno con sottili strati di pasta, farcito con noci, mandorle o pistacchi, imbevuto in uno sciroppo zuccheroso. Dolcissimo e dal vago sapor di miele, è uno dei piatti forti della gastronomia turca e non solo: si trova infatti in quasi tutte le cucine arabe, balcaniche e mediterranee. Lo si può gustare declinato nella sua versione greca (μπακλαβά), albanese (bakllava), bulgara (баклава), serba (baklava/ баклава), araba appunto ( بق لاوة baqlāwa), israeliana ( בקְַּלָוָה, בקלווה baqlava), persiana ( باقل وا baqlavā), russa (пахлава-pahlava), di tutti i paesi dell’area ex Unione Sovietica (Pahlava), bosniaca e turca (baklava). Lo si trova anche in Egitto e Marocco.

Il baklava è formato da strati imburrati di fogli di pasta filo, sui quali viene posto un trito di noci e pistacchi; i fogli di pasta filo vengono bagnati con acqua di rose e spezie o sciroppo di zucchero e succo di limone, poi schiacciati, appena arrotolati e cotti al forno. Varie sono le forme in cui il dolce viene inciso, triangoli, quadrati o rettangoli per Greci e Turchi; quadrato e poi due triangoli per la Macedonia, taglio diamante o rombi per i Libanesi e via discorrendo. Ciascuna popolazione in pratica, adeguava la ricetta ai suoi gusti ed, ancora oggi, ogni famiglia conserva la sua ricetta.
 

Ricette

Clicca per scoprire dettagli e curiosità

Baklava